viaggio a Zurigo

i l   d e n t r o La situazione elegante intravista fuori, dentro si capovolge: tutto diventa di cattivo gusto: solo orchi pedofili seduti ai tavoli – prigionieri dei loro complessi d’inferiorità – sorseggiano vino rosso italiano, impossibilitati a raggiungere o individuare in chicchessia il benché minimo spiraglio di bellezza. Sono anzi impegnati a fotografare, con i loro i-phone, …

c e n a f u o r i

Morbidelli e la sua nuova fidanzata stavano andando a cena in questo agriturismo a 3 km da Tortoreto. Durante il viaggio di andata si erano persi. La nuova fidanzata di Morbidelli dava la colpa a Morbidelli, e Morbidelli stava già teorizzando un incontro con l’elettrauto Fraccà per l’applicazione di un pulsante EIP (Estromissione Immediata Passeggero), appena sotto la rotellina del …

il ritrovamento di Vito Riga in Polonia

Il volo era Pescara-Danzica e uno dei due deficienti era affascinato da Solidarnosc. Era questo il motivo della strana destinazione del week-end. All’epoca della trasferta si era nel 2018 e Solidarnosc è un movimento popolare polacco che è stato attivo soprattutto negli anni ’80 del ventesimo secolo, ma uno dei due deficienti ci stava in fissa. Voleva vedere la città …

intervista a Vespasiano d’Angelo

Dopo la sua morte la città si immerse in un clima di profonda scontentezza. L’impatto fatale sulla via salaria aveva rosicchiato speranze collettive. Io stesso, già deluso dall’andamento di certi affari, venni travolto da una specie di ingorgo dell’ottimismo, ovvero i sogni continuavano ad esserci e li potevo anche toccare, ma transitavano lenti, quasi immobili, sfibrati come le folle sulla …

la morte di vespasiano d’angelo

Dalle convulse pagine del diario di Vespasiano d’Angelo, durante i giorni del ricovero nell’ospedale psichiatrico di Ascoli Piceno. Durante quei giorni (povero cristo e povera la sua famiglia) era tutto un entra ed esci dall’ospedale. Erano momenti bui, in cui non si smetteva di cavalcare la speranza. Di una guarigione, di una possibile improvvisa e tanto agognata ripresa dell’esistenza. Vespasiano …

vespasiano d’angelo

Descriveremo in questa mezza paginetta l’incredibile individuo denominato Vespasiano d’Angelo. Un vecchio amico mio dai tempi delle medie. Storicamente, Vespasiano d’Angelo era sempre stato un operaio, mentalmente ancor prima che fisicamente, aveva sempre fatto quello, e non aveva mai palesato altre ambizioni. Lavorava in una fabbrica a conduzione poco più che familiare, erano in sei (un ragioniere, il titolare, il …