storia del Brevevita e dell’idea

T h e   A g e n d a
STORIA DEL BREVEVITA E DELL’IDEA
di Brevevita Letters

Il Brevevita è apparso per la prima volta online il 31 Marzo del 2007 sottoforma di fotoromanzo, sequenza di foto con dialoghi sotto. “Brevevita è un bar con 8 tavoli”, recitava il sottotitolo del sito internet; si trattava di 8 tavoli immaginari, 8 storie in cui un uomo e una donna si misuravano in discussioni più o meno dure, più o meno surreali.

Dopo di questo arrivò il locale vero e proprio, ispirato ai colori e alle frasi del fotoromanzo, e che venne fuori dalla evoluzione della videoteca Lost in Video, che era stata attiva a centobuchi (AP), Italy, dal 1999 al gennaio 2008.

Di qui la dicitura di Brevevita Videobar, semplice e naturale: una videoteca a cui è stato aggiunto il bar.

L’idea del bar era ovviamente legata ad alcune impostazioni di fondo che erano ben chiare fin dall’inizio: vini del territorio (siamo al confine tra Marche e Abruzzo), poche bevande in cui specializzarsi, il mojito, la genziana, la riproduzione della expecial di Francesco dello Yastà (che nella nostra mente doveva essere almeno pari alla riproduzione di “Psycho” di Alfred Hitchcock da parte di Gus Van Sant); e poi una parca selezione di birre, 3 alla spina e non più di 5 in bottiglia, non troppo noiose, non troppo eccentriche, non troppo facili a trovarsi in zona.

Il logo è venuto fuori dopo una interminabile notte trascorsa in solitudine al Lungomare di San Benedetto del Tronto (AP) a fare foto con l’allora preziosa videocamera Panasonic (era l’epoca appena prima degli smartphone).

Il 12 aprile 2008 siamo partiti così, in Viale de Gasperi 231 a Centobuchi (AP), Italy, Marche ma ai confini con l’Abruzzo. Con una porchetta e con un concerto dei Mosquitos.

Brevevita Letters




wow! you’ve found a matching song:
“Mosquito” by Mosquitos, from the album “Electric Center”, 2003