“CUORI DI ALLUMINIO” capitolo 23 – BOMBARDAMENTO DI CAMPARI SODA

CUORI DI ALLUMINIO * capitolo 23       BOMBARDAMENTO DI CAMPARI SODA Lu Furnar si mise ad aspettare davanti all’officina. Per lui, aspettare significava aspettare tre secondi, dopodiché impazziva. Cominciò allora a passeggiare avanti e indietro, a parlare da solo, ad accendere sigarette e a gettarle dopo un tiro. Oltretutto nella macchina ci stava pure il cane Settimio, cazzo, che …

“CUORI DI ALLUMINIO” capitolo 22 – MI CHIAMO SERENA

CUORI DI ALLUMINIO – capitolo 22    MI CHIAMO SERENA La scena era adesso questa: al banco erano di fronte Lu Furnar e la grassona. C’era una caciara infernale e le frasi si capivano a malapena. “ragazzì ‘ , bello di casa , cos’è che hai detto?” “un caffè, un caffè! Un cencio di caffè, si può avere?” La grassona …

“CUORI DI ALLUMINIO” capitolo 21 – L’AROMA DELLE CARTE PIACENTINE DA 40

CUORI DI ALLUMINIO – capitolo 21  L’AROMA DELLE CARTE PIACENTINE DA 40 Lu Furnar arrivò di fronte alla porta del meccanico. La serranda dell’officina era abbassata per metà, ma si notava un certo frenetico armeggiare all’interno. Il rozzo essere denominato Amadio d Callarà era alle prese con una Y10 grigio topo. Era tutto indaffarato e sbraitava contro un ragazzino che …

“CUORI DI ALLUMINIO” capitolo 20 – UN RISVEGLIO CON SONDAGGI

CUORI DI ALLUMINIO – capitolo 20  UN RISVEGLIO CON SONDAGGI Ripetendo “Settimio stai a cuccia” a voce alta e rotolandosi sul materasso, verso le due di pomeriggio Lu Furnar si svegliò. Il cane Settimio stava a cuccia, ai piedi del letto, e dondolava un po’ la testa. Ovviamente Lu Furnar aveva ancora in testa il simpatico incubo in cui il …

“CUORI DI ALLUMINIO” capitolo 19 – IL SABATO DE LU FURNAR

CUORI DI ALLUMINIO – capitolo 19 IL SABATO DE LU FURNAR Di ritorno dalla notte al Barfly, alle 5 antimeridiane Lu Furnar scese dalla macchina di Pezza. Mise a fuoco una casa. “uuuhh… è casa mia?” “sì levati dalle palle, vattene!!” Raggiunse il portone barcollando, tirò fuori le chiavi, riuscì ad entrare. Cercò di raggiungere il letto al piano di …

“CUORI DI ALLUMINIO” capitolo 18 – VADO A COMPRARE LE SIGARETTE

CUORI DI ALLUMINIO – capitolo 18 VADO A COMPRARE LE SIGARETTE Pezza era di nuovo a casa. Lo scenario era adesso questo: suo padre controllava dei documenti in soggiorno, sua madre apparecchiava la tavola con piatti/posate/bicchieri. Due televisioni accese: una trasmetteva notizie di padri di famiglia impazziti che massacravano moglie e figli a colpi di machete, l’altra la pubblicità di …

“CUORI DI ALLUMINIO” capitolo 17 – LE GINGOMME FUXIA

CUORI DI ALLUMINIO – capitolo 17 LE GINGOMME FUXIA Pezza rientrò a casa e caricò la sveglia alle diciotto. Attorno a quell’ora, pressappoco ogni giorno, Letizia transitava sui marciapiedi di Centobuchi con in mano la borsa della spesa. Si ficcò nel letto e poi alle diciotto balzò in piedi. Andò allo specchio e si guardò. Il suo corpo rilasciava un …

“CUORI DI ALLUMINIO” capitolo 16 – GLI SGUARDI DI LETIZIA

CUORI DI ALLUMINIO – capitolo 16 GLI SGUARDI DI LETIZIA Pezza si diresse verso casa ad altissima velocità. Percorse i primi cinque-sei chilometri di slancio, senza nemmeno rendersene conto. Sbuffava e si passava la mano destra tra i capelli. Un’esplosione di rabbia purissima gli tuonò poi nelle vene all’altezza di Pedaso. Cacciò un urlo lungo la statale 16. Si sentiva …